news

SOLO VENERDI' 24 NOVEMBRE 

SCONTO 50% SU TUTTI I PRODOTTI ASPERSINA BAVA DI LUMACA, AVENE, COLLAGENIL, FILORGA, LA ROCHE-POSAY, NUXE, RILASTIL, ROGER & GALLET, SVR, URIAGE, VICHY.

SCONTO 30% SU TUTTI I PRODOTTI MAVALA

SCONTO 20% SU TUTTI I PRODOTTI RESULTIME + IN OMAGGIO UN PRODOTTO MINI TAGLIA

Leggi

DA OGGI E' ATTIVO  IL PORTALE E-COMMERCE DELLA FARMACIA.

E' POSSIBILE ACQUISTARE I NOSTRI PRODOTTI ON LINE  E RICEVERLI GRATUITAMENTE A DOMICILIO, OPPURE ORDINARLI E RITIRARLI IN FARMACIA.

COLLEGATI SUBITO ALL'INDIRIZZO farmaciamarconi.com E CLICCA SUL PULSANTE "Inizia Subito"

Leggi

L'ECOMMERCE DELLA FARMACIA SUL TUO SMARTPHONE.

SCARICA ORA DAL PLAY STORE LA APP "ESHOP FARMACIA MARCONI"

Leggi

Cerchi una pozione miracolosa che con un solo gesto renda la tua chioma setosa e lucente?

E' arrivato il NUOVO Elisir di Monoi: olio secco multifunzione viso, corpo e capelli.

Nutre, profuma e sublima.

Confezione regalo in lattina.

Leggi

Festeggia con noi gli "Hair Beauty Days" dal 13 al 17 novembre straordinario sconto del 30% acquistando almeno 2 prodotti Phyto

Leggi

La farmacia offre a tutti i clienti 1 ORA DI PARCHEGGIO GRATUITO c/o il Garage PARK CITY 35 situato in via Meucci, 12.Richiedete la ricevuta al banco

Leggi

Su tutti i prodotti della linea BIONIKE    DEFENCE-COLOR sconto del 50% fino ad esaurimento scorte

Leggi

Su Food Science e Nutrition review conferma effetti benefici
I composti bioattivi contenuti nel caffè hanno un effetto protettivo che diminuisce il rischio di diabete di tipo 2, obesità e anche alcune tipologie di tumore. La caffeina, gli acidi clorogenici e gli alcoli diterpenoidi, composti bioattivi presenti in questa diffusa bevanda, sono stati infatti associati a numerosi potenziali benefici per la salute.
A confermarlo diversi studi presi in esame in una review di recente pubblicazione (Coffee Consumption and Disease Correlations, Critical Reviews in Food Science and Nutrition) a cura di B. B. Gokcen ricercatore della Gazy University di Ankara, in Turchia, che studia l’associazione tra consumo di caffè e minore rischio di sviluppare alcune malattie cardiovascolari e neurodegenerative.
Ad esempio, la caffeina – scrive il Consorzio Promozione Caffè citando diversi studi scientifici – riduce il rischio di sviluppare malattie neurodegenerative (morbo di Parkinson e Alzheimer), gli acidi clorogenici (CGA) e gli alcoli diterpene svolgono un ruolo benefico per la salute, quali antiossidanti e chemiopreventivi.
Accanto a questi benefici, non si possono dimenticare gli effetti positivi del caffè, assunto in quantità moderata, sulle performance cognitive, soprattutto nelle situazioni di maggiore sforzo mentale, che richiedono particolare attenzione e concentrazione. Non solo. Diverse ricerche hanno suggerito che la dopamina – un neurotrasmettitore che aiuta a controllare i centri di ricompensa e del piacere del cervello e che regola le risposte emotive – può mediare alcuni degli effetti della caffeina sul comportamento. Dopo aver bevuto una tazza di caffè, la caffeina viene assorbita nel flusso sanguigno, entra in circolo e arriva fino al cervello. Qui, l’adenosina che agisce da sedativo sul sistema nervoso centrale e induce sensazioni di stanchezza, viene antagonizzata dalla caffeina la quale, grazie alla sua struttura molecolare simile, si può legare ai ricettori dell’adenosina e agisce come un “impostore”, bloccando l’azione della stessa, contrastando la stanchezza e favorendo l’attenzione.
Stando ad altre ricerche, inoltre, il caffè favorirebbe un comportamento cooperativo, che evidenzia il suo ruolo di alleato nella condivisione all’interno della socialità. In ultimo, valutando le risposte emotive dopo l’assunzione di caffè, sarebbe emerso che chi lo beve ricerca diverse esperienze emotive dalla bevanda: sensazioni di energia, positività, benessere emotivo e una sensazione di concentrazione mentale. Già nel 2011 l’EFSA (European Food Safety Authority) – conclude il Consorzio – aveva indicato un rapporto di causa-effetto tra una dose di 75 mg di caffeina (circa una tazzina di caffè) e l’aumento di attenzione, confermando il ruolo positivo del caffè sull’attenzione e sulla concentrazione.
Fonte: Askanews.it

Leggi

L'omissione o il differimento solo con l'ok del pediatra
Niente nido o scuola dell’infanzia per chi non vaccina il figlio, anche se paga la sanzione pecuniaria. Lo ribadisce la circolare esplicativa del decreto vaccini pubblicata dal ministero della Salute.
“La sanzione estingue l’obbligo della vaccinazione, ma non permette comunque la frequenza, da parte del minore, dei servizi educativi dell’infanzia, sia pubblici sia privati, non solo per l’anno di accertamento dell’inadempimento, ma anche per quelli successivi, salvo che il genitore non provveda all’adempimento dell’obbligo vaccinale”.
Per quanto riguarda l’omissione o il differimento delle vaccinazioni obbligatorie, “devono essere attestati dal medico di medicina generale o dal pediatra di libera scelta, sulla base di idonea documentazione e in coerenza con le indicazioni fornite dal Ministero della Salute e dall’Istituto Superiore di Sanità”.
Il decreto-legge sui vaccini “dispone che dieci vaccinazioni siano obbligatorie per i minori di età compresa tra zero e sedici anni (ovvero 16 anni e 364 giorni), inclusi i minori stranieri non accompagnati per la medesima classe di età, in base alle specifiche indicazioni contenute nel Calendario vaccinale nazionale vigente nel proprio anno di nascita”: lo si legge nella circolare operativa emanata oggi dal ministero della Salute. Le dieci vaccinazioni sono anti-poliomielitica, anti-difterica, anti-tetanica, anti-epatite B, anti-pertosse, anti-Haemophilus influenzae tipo b, anti-morbillo, anti-rosolia, anti-parotite, anti-varicella.
Per i minori non accompagnati, ricorda la circolare, “è prevista l’iscrizione obbligatoria al Servizio Sanitario Nazionale anche nelle more del rilascio del permesso di soggiorno”.
Fonte: Askanews.it

Leggi